martedì 11 agosto 2015

Recensione "La mia eccezione sei tu" di Patrisha Mar

Ebbene si, eccomi ancora qui,per la vostra gioia, a scrivere una recensione.Questa volta il libro in questione è uno dei più amati,letti e anche attesi dell'anno. Come avete notato dalla cover qui accanto,sto parlando di La mia eccezione sei tu di Patrisha Mar,autrice che ha fatto il boom con questo suo ultimo romanzo che ha spopolato in poco tempo,tanto che in giro sui blog di lettura non si parla d'altro. Ma non perdiamo tempo e partiamo subito con la recensione di questo romanzo.


 Finalmente è arrivato il giorno del tanto atteso colloquio di lavoro e Sara deve fare bella figura. Sono già due anni che si è laureata, ma né in campo professionale né in quello sentimentale sembra che la sua vita abbia preso una piega accettabile. E adesso eccola, traballante su tacchi troppo alti, in ritardo cosmico - grazie alla simpatica sveglia che non suona quando dovrebbe e a un autobus che ha deciso di saltare una corsa - sotto la sede della rivista di moda e gossip più letta del momento. Sara deve avere quel lavoro... Ma la giornata a quanto pare è nata storta e può solo peggiorare. E infatti, come una ciliegina sulla torta, l'ascensore che è riuscita a prendere al volo pensa bene di bloccarsi. Uno scossone prima e un altro a breve distanza ed è chiaro che non ripartirà. Ma Sara lì dentro non è sola... Accanto a lei c'è qualcuno. Qualcuno che soffre di claustrofobia e che è sul punto di avere un attacco di panico. A meno che lei... non si faccia venire qualche idea geniale per impedirlo. Un'idea così geniale che lascerà il segno...

"Dannazione,quell'uomo le piaceva sul serio e non perchè era disgustosamente bello,o ricco o famoso,ma perchè aveva visto in lui il qualcosa che cercava."


Prima di cominciare c'è una cosa che devo fare per forza,cioè dedicare un clamoroso Clap Clap alla nostra cara autrice,il perchè? E' riuscita ad emozionarmi in due capitoli precisi,l'epilogo e il capitolo 10,non sapete perchè,correte a leggerlo allora. Però dopo questo applauso iniziamo con recensione vera e propria. Che dire di questo romanzo,in primo luogo devo mettervi in guardia,se non cercate la solita storia d'amore da manuale,non leggetelo. Ebbene si ragazze,quello che sto cercando di dirvi è che questo romanzo è il tipico clichè romantico che oramai si legge in tutti i romanzi,le dinamiche? Semplicissime ed elementari, Si incontrano,sempre in maniera diversa,altrimenti la novità nel romanzo non ci sarebbe,si innamorano,si fidanzano, il che capita sempre dopo il primo o il secondo appuntamento a meno che la nostra protagonista non sia un tipo difficile,cosa che troviamo in questo romanzo,aspettano un pò,fanno i loro porci comodi,si ragazze parlo di sesso puro e sfrenato, si lasciano,per un motivo frivolo come gelosia per un servizio fotografico o per una sculacciata troppo forte (ogni riferimento al signor Grey è puramente casuale) ed infine il gran finale,una bella riappacificazione.magari con una proposta di matrimonio e una bella scopata (scusate la volgarità,ma quando ci vuole,ci vuole). Lo schemino sopra rappresenta perfettamente il romanzo della Mar che devo dire ha saputo sviluppare la vicenda in maniera innovativa e questo mi è piaciuto non poco. Pare,inoltre, che ultimamente gli ascensori sia fonte di nuovi amori, bhe incontrassi io un figo del genere in un ascensore,farei in modo che si fermasse,ma questo non è il caso della nostra piccola Sara,rimasta in un ascensore bloccata con l'uomo più desiderato dalla popolazione femminile mondiale,di cui in precedenza aveva visto più di quanto una donna dovesse vedere di uno sconosciuto,proprio su una rivista,perchè il nostro omaccione è un famoso modello,ricco quanto bello,e questa la dice tutta sul suo conto,che si diletta a fare servizi fotografici semi nudi o direttamente tutto nudo che stimolerebbero gli ormoni di una suora di clausura. D'altra parte,la nostra Sara non si tira indietro quando lo vede agitarsi in ascensore e,come se niente fosse, lo bacia spudoratamente e lui,il nostro modello, le ficca la lingua in gola senza troppi complimenti come se baciare una sconosciuta durante un'attacco di panico, in un ascensore bloccato fosse di routine. Come potrete vedere leggendo il romanzo è un clichè travestito da novità,troviamo ancora la figura femminile insicura,che non si sente all'altezza e bla bla bla, però questa volta la nostra signorina sarà anche un bel peperino che non la darà vinta al nostro modello troppo facilmente,diciamo che lo lascerà un pò a crogiolarsi nel suo brodo prima di concedersi a lui in tutti i modi possibili dandogli perfino del Dio del sesso,chissà perchè questi dei tanto ricercati esistono solo nei libri. D'altronde mentre il nostro Daniel è un famoso modello,la nostra Sara è una sfigata patologica quando si tratta di lavoro,infatti sembra che i lavori la allontanino neanche avesse la peste, e per di più è frustrata a causa della mancanza di una relazione,cara mia se tu cerchi il principe azzurro non è mica colpa nostra se ti imbatti in rospi,infondo perfino le principesse Disney hanno capito che il principe è solo un'illusione,ma pare che la nostra protagonista sia una fan incallita del sangue blu.Però devo dire che il tocco buffo e divertente che l'autrice ha saputo donare ai personaggi è stato un tocco di classe,sono due personaggi orgoglio,divertenti e affiatati,potrei anche dire perfetti insieme e le loro discussione mi hanno sempre fatto spuntate un sorriso,per non parlare di Caterina,la madre che vuole fare l'amica e che nessuna ragazza vorrebbe.Alla fine di questa recensione mi trovo ancora indecisa nel dire se questo libro mi sia piaciuto o meno,certo è pieno di parti emozionanti e potrei essermi emozionata anch'io,ma solo un pò e quindi tutto sommato devo ammettere che è stata una lettura che non mi è dispiaciuta poi così tanto.

Cosa ne pensate? Fatemelo sapere nei commenti!
Al prossimo post,
Nali <3

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!