sabato 31 ottobre 2015

Blogtour "Legacy of Hunger" di Christy Nicholas

Ciao a tutti lettori! Sono qui oggi,dopo un giorno di silenzio (mi dispiace tanto,ma lo studio mi chiama),per scrivervi,finalmente,la recensione di Legacy Of Hunger,romanzo che ho letto in inglese per un BT,che sarà online dopo questa recensione,anche perchè dovrò recensirlo in lingua,quindi happy. Che dire? Se mi seguite su Goodreads saprete già,più o meno,cosa ne penso,ma sono qui oggi per darvi un quadro completo di questo romanzo. Quindi,buona lettura!

26309658

L'irlanda non è una terra promettente nel 1846. E' devastata da una paralizzanti patate marce,e la gente sta morendo.Ma Valentia McDowell non lo sa.
 Dalla prosperosa fattoria di suo padre in Ohio,la giovane Valentia è perseguitata da storie di una famiglia abbandonata e di un cimelio di famiglia scomparso. Viaggia verso la terra nativa di sua nonna con suo fratello,Conor,e due domestici,per trovarle entrambi. Il diletto per l'eccitante viaggio in una delle prime barche a motore che attraversa l'Atlantico è distrutto da un'orribile tragedia.
Cosa incontrerà al suo arrivo in Irlanda non è proprio ciò che si era aspettata. Valentia incontra sia nemici che alleati,tra orrori e piaceri,e un piccolo tocco di magia. Trova più di ciò che si era aspettata, ma questo ha un prezzo.Quando finalmente raggiungerà i suoi obbiettivi,un terribile prezzo sarà riscosso. Deve pagare o lasciar perdere,ed entrambi le decisioni hanno forti conseguenze su di lei e sui suoi amici.  
                                                                                    
"Had it all been worth it? Her innocence, her optimism—these all seemed a small price to pay for her happiness, in the end."

"Tutto questo era valso la pena? La sua innocenza,il suo ottimismo-tutto ciò sembrava niente in confronto alla felicità,alla fine."

Finalmente finito! Come sapete,sono un pò più lenta in questo periodo nelle letture,ma con questa recensione capirete perchè ci ho impiegato così tanto per finire questo romanzo. Quindi direi di iniziare,anche perchè devo portarmi avanti con le letture,quindi cominciamo.
Allora la storia è quella di Valentia,una giovane donna Americana con origini Irlandesi che parte per un viaggio in Irlanda alla ricerca di una spilla. La spilla in questione era appartenuta a sua nonna,che trasferendosi in America,l'aveva lasciata alle sue due sorelle. Valentia viaggerà tra sporcizia,malattia e fame per tutta l'Irlanda alla ricerca di questa fatidica spilla,di cui non può neanche provare l'esistenza. Un piccolo segreto è però nascosto dietro questo viaggio,ma lo scoprirà a caro prezzo,perchè le Banshee non regalano niente.
Una storia che prende vita nella società ottocentesca,con le sue lotte per la fame e il dominio dell'Inghilterra su quella che allora era una terra devastata dalla fame e dalla morte,l'Irlanda.

I personaggi di questo romanzo sono vari,ma molti di loro fanno solo piccole apparizioni o sono legati a parti del libro che vi potrei spoilerare se solo ve li accennassi,quindi vi parlerò principalmente dei personaggi principali.
Valentia,la nostra protagonista mi ha irritato dall'inizio del libro fino alla fine. Allora,va bene la trama (anche se non ha senso),ma chi partirebbe per un viaggio oltre oceano solo per una misera spilla,per quanto essa preziosa possa essere? Come direbbe il mio amico Ron Weasley "Quella ha bisogno di rivedere le sue priorità". Poi è un personaggio che ho trovato parecchio debole e facile all'innamoramento e anche un pò inetta,pur professandosi una gran donna,forte, che ha la forza di opporsi al governo e all'ingiustizia che governa in Irlanda.Non mi è per niente piaciuta ed l'ho trovata parecchio piagnucolona.
Maggie,un pò più simpatica di Valentia,ma niente di eccezionale.Una domestica che si prodiga per la sua signora diventandone amica,emozionante!
Kevin,lui è il più simpatico e quello che mi ha colpito di più. Diciamo che è il meno peggio,ma anche lui a volte era irritante.
Altri personaggi? Non posso menzionarveli,anche perchè vi farei spoiler immensi,sorry.

Cosa ne penso? Allora,parto con il presupposto che questo romanzo ha una media di 4.75 stelle su Goodreads,e qui mi chiedo,come? Giuro di non aver mai letto una cosa più noiosa e no sense di questa,fidatevi. Ero tutto il tempo lì che contavo le pagine che mancavano alla fine,l'ho finito con una sforzo immenso,solo perchè avevo una data di scadenza per il BT e non mi andava di dare forfè,ma giuro che l'avrei abbandonato all'inizio. 
Da quello che avevo sentito a proposito di questo romanzo,parlava di magia,banshee e cose così,ed io ero tutta contenta perchè adoro il Fantasy,poi mi ritrovo davanti un Historical Romance,genere che non mi sta per niente simpatico,ed io eri lì che mi chiedevo ogni due minuti quando sarebbe finito,ed il bello era che non finiva mai! Me lo son trascinata per due settimana trascurando altre letture,sicuramente più interessanti. 
Non lo consiglierei a nessuno,ma visto che il mio parere è parecchio influenzato dal fatto che gli historical romance sono sonniferi naturali per me,direi che lo consiglio ad un pubblico che ama questo genere di romanzo.

Cosa ne pensate? Lo leggerete? Fatemelo sapere nei commenti!
Al prossimo post,
Nali <3

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!