mercoledì 30 dicembre 2015

Segnalazione "Dillo alla Neve" di Valentina C. Brin

Buon pomeriggio a tutti cari lettori,e bentornati sul mio blog. Sono qui oggi per presentarvi uno degli ultimi romanzi auto-pubblicati di Dicembre, Dillo alla neve di Valentina C.Brin,un piccolo Paranormal che vi farà compagnia in questo periodo freddo dell'anno (auto-pubblicato al prezzo di 0.99 euro per l'ebook).

                                                    28257435

L'uomo che Clara trova svenuto sotto la neve è un autentico mistero: ha una barba da vichingo, occhi di ghiaccio e nessun ricordo sulla propria identità. 
Quando la ragazza gli apre la porta di casa per soccorrerlo non sospetta che menta, ma ben presto la realtà diventa innegabile: lo sconosciuto è lì per lei. Vuole qualcosa. Qualcosa che ha a che fare con quell'identità che dice di non ricordare, qualcosa che lo porta a cercare il calore di Clara. Il suo tocco. Un tocco che può ucciderlo. 
Dopo "Obsession" e "L'uomo di fede", Valentina C. Brin torna con "Dillo alla neve", un nuovo, breve racconto dal sapore invernale.


Per stuzzicare ulteriormente il vostro interesse,ecco un piccolo estratto dal romanzo:


"Dal buio fitto in cui era scivolata la sua coscienza assonnata parve uscire qualcosa, una forma sempre più nitida. Dita che diventavano mani, mani che diventavano braccia. C’era una presenza vicino a lei. Ne sentiva il calore del corpo, il peso che inclinava il materasso su cui adesso era improvvisamente distesa.
Si irrigidì. Il cuore accelerò, la fronte si aggrottò.
La presenza acquistò sostanza e le si sdraiò accanto. Chiunque fosse era adesso al suo fianco, ora sopra il suo corpo. Forse persino dentro la testa.
«Perché ti sei dimenticata di me?», sentì chiedere. Una voce profonda, di chi ha visto trascorrere tanti inverni. Un uomo.
Le sfiorò le gambe con le proprie, il seno con il petto, finché Clara non lo scoprì accanto al suo orecchio, il naso che le scendeva lungo il collo e annusava l’odore dolce della sua pelle.
Trattenne il respiro.
Sembrava reale, troppo reale. Caldo. Un conturbante e seducente inganno.
«Non dovrei toccarti. Questo desiderio è sbagliato», le mormorò all’orecchio.
Le sue azioni riflettevano le parole che aveva appena pronunciato: era sospeso sopra di lei, il petto che le sfiorava il seno, le mani a un nonnulla dalle sue braccia e le labbra che vagavano sopra quelle di Clara per rubarle il respiro. Eppure non la toccava. Vibrava sul suo corpo, lo incendiava, lo inseguiva e lo aspettava. Ma non lo prendeva.
«Chi sei?», si sentì chiedere.

«Un uomo che non ha mai conosciuto il calore di una carezza.»"

Gettatevi a capofitto in questo breve racconto,perchè non ve ne pentirete!
Questo è l'ultimo post del 2015 e ne approfitto per augurare a tutti buonissime feste! 
Il Blog tornerà attivo il giorno 2 Gennaio,ma nel frattempo continuerò ad aggiornarvi su Instagram e su Facebook,mi prenderò questi tre giorni per finire i romanzi in lettura e scrivere tanti post,preparatevi,perchè Gennaio sarà un mese pieno!
Al prossimo post,
Nali <3

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!