giovedì 21 gennaio 2016

Recensione "Attrazione di sangue" di Victory Storm

Salve a tutti e benvenuti sul mio Blog! Sono qui per presentarvi Attrazione di sangue di Victory Storm edito dalla Elister Edizioni (al prezzo di 0.99 euro per la versione digitale),uno degli ultimi romanzi letti. 

17190453

Nonostante i problemi di salute dovuti a una rara forma di anemia che ha dalla nascita, Vera vive felicemente nella fattoria della zia con il tuttofare Ahmed. La sua vita prosegue tranquillamente tra la scuola, l'amore per un ragazzo e le lezioni di catechismo, finché un giorno il cardinale Montagnard, un uomo misterioso che ha sempre vegliato segretamente su di lei, muore e subito dopo la sua vita viene stravolta, ritrovandosi a dover scappare e abbandonare la sua casa, Ahmed e la scuola. Portata a Dublino, scopre l'esistenza dei vampiri e che questa sua rara forma di anemia la rende speciale: un'arma da utilizzare contro di essi. Purtroppo i vampiri hanno ormai scoperto la sua esistenza e intendono ucciderla. Tra questi c'è Blake, uno dei vampiri più antichi e con particolari poteri che lo rendono invulnerabile. Vera non ha tempo di riflettere su ciò che ha appena scoperto che Blake la trova e la rapisce con l'intenzione di scoprire come salvare la sua specie dalla ragazza. Tuttavia i suoi piani si rivelano più ardui del previsto, soprattutto a causa dell'inspiegabile e reciproca attrazione che inizia a provare per Vera. Proprio quest'attrazione lo convincerà a suggellare un Patto d'Unione con lei, in grado di legarli per l'eternità. Purtroppo il Patto rimane incompiuto e Vera ritorna da sua zia, che per proteggerla la nasconde nel castello di Melmore, un collegio posto su un frammento della croce di Cristo che vieta ai vampiri di avvicinarsi, ma quando Vera inizierà a crearsi una nuova vita, ecco che Blake ritorna a reclamarla. Vera sarà pronta a concludere il patto d'Unione? Riuscirà ad arrivare al cuore di Blake così chiuso ai sentimenti? Ma soprattutto, riuscirà a scoprire cosa si nasconde dietro alla propria nascita che la rende così speciale e che la spinge inesorabilmente verso Blake in una strana... attrazione di sangue? 

Premetto che il romanzo mi è stato mandato una cosa come tre mesi fa,e che sono stata malissimo quando,a causa del poco tempo a mia disposizione,non ho trovato il tempo per leggerlo. Finalmente ce l'ho fatta e devo dire che non mi è stato indifferente. La storia è quella di Vera,una giovane ragazza affetta da "anemia" che è costretta a bere una "emodose" ,una certa quantità di sangue di animale, per mantenersi in vita. La vita di Vera si svolge come quella di qualsiasi altra diciassettenne,se non fosse per il fatto che ad un certo punto, di trova al centro di una lotta tra una strada organizzazione cristiana,l'Ordine della Croce Insanguinata, ed un vampiro fuori dal comune,Blake. Vera si ritrova,a questo punto,rinchiusa in un istituto dove la sua salute sarà messa a dura prova e dove scoprirà segreti oscuri che riguardano la sua natura e ,soprattutto,troverà l'amore,un amore che l'aiuterà a trovare se stessa. 
Vera si troverà alla sua giovane età a dover affrontare problemi che vanno ben oltre il suo piccolo, dovrà salvare se stessa e coloro che amano e affrontare verità che non sempre le piaceranno,ma che fanno parte di lei,del suo passato,del suo DNA,insomma,tutto dipenderà da lei e dalla sua forza umana o sovrannaturale che sia. 
Sono molte le cose di questo romanzo che mi sono piaciute,ma preferisco partire da ciò che non mi è piaciuto. 
Lo stile. Non capisco perchè,ma lo stile dell'autrice mi è sembrato poco curato e alquanto superficiale e,nonostante sia molto migliorato verso la fine,pur mantenendo alcune caratteristiche iniziali, ha appesantito molto la lettura. Pieno di ripetizioni e frasi che più semplici non si può,il romanzo,che credo sia il romanzo d'esordio della scrittrice (il cui nuovo romanzo sta per uscire con la NC), è risultato alla mia attenta lettura molto poco curato dal punto di vista stilistico,cosa che è stata però compensata dall'ottima storia. 
Infatti, le vicende di Vera mi hanno catturato distogliendo la mia attenzione dalla lettura di un altro romanzo,con il quale sono rimasta anche un pò indietro. Continuavo a tornare e ritornare sul romanzo,anche quando non avevo il tempo di leggerlo,questo perchè la storia,con i suoi particolari e dettagli,mi ha fatta innamorare.Poi Blake,con i suoi occhi di ghiaccio mi ha trasmesso tantissime emozioni,nonostante sia stato più volte definito di pietra...
Le pagine scorrevano una dopo l'altra davanti ai miei occhi in un susseguirsi di emozioni che mi hanno travolta,come hanno travolto la stessa Vera della quale riuscivo a comprendere gli stati d'animo,le paure e perfino l'amore che provava,non solo per colui che le ha rubato il cuore,ma anche per coloro che hanno fatto parte della sua vita,coloro che le hanno voluto bene,coloro che erano in pericolo a causa sua e che adesso lei doveva salvare,rischiando a sua volta la vita.
 Sono ancora qui che cerco di trattenermi dal leggere le prime pagine di Confederazione di sangue (che sono nel primo volume),perchè so che poi non riuscire a smettere,e purtroppo non ho il secondo romanzo...

Comunque, romanzo davvero carino,assolutamente consigliato per la storia accattivante e non banale,come spesso succede alle storia pubblicate in questo periodo e poi,Vera e Blake non vi faranno imprecare come una normale coppia dei romance farebbe,anzi, alterneranno momenti dolci,che vi faranno venire i brividi,e momenti in cui si spenneranno sino a ferirsi. 
Davvero consigliato e spero di riuscire a leggere il seguito al più presto! Vi farò sapere...

Cosa ne pensate? Lo avete letto? Fatemelo sapere nei commenti,se vi va!
Al prossimo post,
Nali <3


Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!