venerdì 15 gennaio 2016

Recensione "Carne e Ossa" di Lisa Emme

Buon pomeriggio a tutti quanti e benvenuti sul mio Blog. Dopo un'estenuante assenza dai social,causa il mio cellulare che non mi fa utilizzare nè Instagram,nè Facebook,torno qui sul Blog con una nuova recensione! Oggi vi parlo di Carne e Ossa di Lisa Emme edito dalla Milena edizioni (al prezzo di 4.99 euro per l'ebook e 10.20 per la versione Cartacea).

                                                         Carne e ossa

Maria è una giovane e seducente trentenne, sicura della propria femminilità, piacevolmente succube di un erotismo diverso, affascinante, a lei sconosciuto. La sua ormai profonda esperienza non può che superare i limiti del proibito, di quel che fino a un attimo prima era lecito e inviolabile. Una nuova, eccitante sfida le si presenta dinanzi: un uomo, non uno qualsiasi, bensì un vip famoso e dedito allo spettacolo, uno di quelli paparazzati senza tregua, uno dei cosiddetti “irraggiungibili”. Inizialmente solo un sogno erotico a occhi aperti, diviene nel tempo sempre più umano e percepibile. Un provocare, quello di Maria, sottile ma eccitante e profondo, quanto basta a svelare la natura umana di una pseudo divinità fatta di carne e ossa, con tutte le sue debolezze e perversioni terrene. In una narrazione immersa nel quotidiano, una vicenda impossibile, che può essere una metafora del nostro rapporto con la vita ai tempi della crisi economica e morale.

"Per un eroe ci vuole un'eroina e forse io,che ho fatto dei miei innumerevoli difetti un pregio,non sono affatto meritevole di tanto eroismo. E' probabile che io non possa comprendere la tua profonda umanità nello stesso modo in cui tu non puoi capire la mia costante e irrequieta superficialità. (...) Mi convinco che niente può essere più profondo della superficialità,e mi ricredo sul fatto che tu possa comprendere."

Finalmente trovo un pò di tempo per scrivere la recensione di questo romanzo. Trascinato per giorni,in quanto letteralmente assalita dai miei impegni, mi dispiace annunciarvi che in questa recensione potrò sembrarvi puritana,all'antica e bla bla bla. Nonostante la mia giovane età,e lo scarso numero di romanzi  letti, l'esperienza con questo genere letterario non mi manca,e con questo non voglio atteggiarmi a donna vissuta,ma semplicemente esprimere un mio sincero parere,cosa che non sempre si può ottenere in questo mondo. 
Lisa Emme scrive divinamente,questo nessuno lo mette in dubbio,ma sapete quella sensazione quando aspettate di leggere un romanzo da tantissimo tempo e poi all'improvviso la vostra casellina delle email si illumina segnalando l'entrata di un messaggio più che inaspettato,ma graditissimo? Beh,questo è stato il primo passo verso la lettura di questo romanzo. Lo avevo corteggiato per mesi,come solo una lettrice compulsiva e maniacalmente ossessionata come me sa fare, ed alla fine avevo raggiunto il mio scopo,avevo il romanzo e potevo finalmente immergermi nella sua lettura. 
La delusione è arrivata quando al posto della donna forte,sensuale,seducente e soprattutto sicura di sè che non si lascia intimidire da nessuno,neanche dal più avvenente degli uomini,mi son ritrovata davanti ad una trentenne che si atteggiava da tredicenne in calore (e credetemi ne conosco tantissime,quindi posso affermarlo con certezza),che sbavava dietro la sua star preferita,neanche fosse una di quelle fan delle boy band d'oggigiorno che scrivono fanfiction hot a destra e manca ispirandosi a Cristian Gray,quando l'unica cosa simile al Bondage che abbiano mai provato è stato lo schiaffo delle loro madri dopo un brutto voto. 
Ma non perdiamo altro tempo a dilungarci su questo e parliamo più a fondo del romanzo. 
Maria è una trentenne,madre di una bambina/ragazza (sinceramente non l'ho ancora capito,visto e considerato che la lasciava sola tutte le notte per andare a sbronzarsi,quindi non penso sia una bambina piccolissima,ma vabbè), che non riesce a tenere le dita a posto,e quindi le infila nelle sue parti intime ogni volta che si trova in solitudine. La sua vita viene stravolta quando una sera a casa dei suoi (la bambina non si sa dove sia,ma vabbè), guardando la tv, vede due occhi che la incatenano e non può fare a meno di rimanere incollata alla tv. Insomma in seguito si trasformerà nella classica Fangirl con tanto di profilo Facebook hot e Pagina dedicata,e cercherà di attirare l'attenzione del suo idolo. Un pò masochista la nostra Maria, in quanto si estrania dal mondo e soffre tantissimo per un uomo che non sa nemmeno che lei esiste. 
Il punto sapete qual è? Il punto è che l'autrice scrive così bene,ed il finale mi è piaciuto così tanto che non riesco a dargli una valutazione propriamente negativa,come invece avrei dovuto fare,vi spiego. L'autrice ha uno stile scorrevole, molto molto curato nei dettagli e per di più i suoi riferimenti letterari e non,come anche le metafore e le prese di coscienza della protagonista compensavano i suoi momenti da adolescente sovreccitata, certo non è uno dei miei libri preferiti,ma non posso negare che sono rimasta molto colpita dal bel modo di scrivere,insomma, magari sapessi scrivere io in quel modo. La cosa che non mi è piaciuta del romanzo è stata principalmente il fatto che per Maria non esistesse altro all'infuori delle sue fantasie erotiche e della masturbazione,che fosse fatta da lei o da chiunque altro. Insomma,ci troviamo difronte ad una specie di malata del sesso,come lei stessa nel romanzo si definirà,oddio,non sono certo una santa,ma non mi piace il modo di vedere il sesso negli ultimi termini,come fosse un bisogno di  soddisfare e non un modo per esprimere il proprio amore per un altro essere umano... ve l'avevo detto che sarei stata antica in questa recensione,nonostante la mia giovane età,ma non posso farne a meno. 
Comunque,come avrete ben capito,questa non sarà una valutazione eccellente,ma certo devo tener conto dello splendido stile dell'autrice. Sono combattutissima e penso che se l'autrice si fosse cimentata in un altro genere,avrebbe avuto grande successo. 

Cosa ne pensate? Lo avete letto? Fatemelo sapere nei commenti,se vi va!
P.S. Oggi ho un pò di tempo libero,così ho ben pensato di anticipare la scrittura di molti post e di preparare una piccola sorpresa per voi,vi dice qualcosa la parola Shadowhunters?
Preparatevi a tanti nuovi post e recensioni!
Al prossimo post,
Nali <3


                                                                  

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!