lunedì 25 gennaio 2016

Recensione "Dillo alla neve" di Valentina C. Brin

Salve a tutti e benvenuti sul mio Blog! Oggi vi parlo di Dillo alla neve di Valentina C Brin edito in Self-publishing (al prezzo di 0.99 euro per la versione digitale),pubblicato il 20 Dicembre.

                                                   28257435

L'uomo che Clara trova svenuto sotto la neve è un autentico mistero: ha una barba da vichingo, occhi di ghiaccio e nessun ricordo sulla propria identità.
Quando la ragazza gli apre la porta di casa per soccorrerlo non sospetta che menta, ma ben presto la realtà diventa innegabile: lo sconosciuto è lì per lei. Vuole qualcosa. Qualcosa che ha a che fare con quell'identità che dice di non ricordare, qualcosa che lo porta a cercare il calore di Clara. Il suo tocco. Un tocco che può ucciderlo.
Dopo "Obsession" e "L'uomo di fede", Valentina C. Brin torna con "Dillo alla neve", un nuovo, breve racconto dal sapore invernale.
 


"Il corpo si mosse,le braccia si strinsero sulle spalle ampie dell'uomo e lo attirarono a sè; furia nelle labbra,furia nel cuore. Lo divorò e lasciò che lui facesse altrettanto mentre il fuoco che percepiva nelle vene la rendeva cenere per farla rinascere fenice,più viva che mai.
Si sentiva affamata.
Desiderata."

Sulla pagina ufficiale dell'autrice,o forse sul suo profilo,non ricordo, ho visto una recensione negativa di questo romanzo che era praticamente stata scritta su Amazon e che era scritta in due righe. Nella recensione c'era scritto che questa storia non ha nè capo nè coda,e forse è anche vero,ma vi dirò una cosa,mi ha emozionata. 
Forse il commento della ragazza che lo ha recensito non era completamente errato,visto e considerato che questa storia inizia in Media Res e non vi è altro se non una piccola descrizione degli ambienti della casa della protagonista e una breve descrizione dei personaggi. Ma il punto è che questa breve storia di sole 48 pagine,non ha alcuna pretesa. Dillo alla neve voleva essere solo una novella di Natale, e così è stata. 
Nel racconto, Clara di ritorno a casa dal lavoro, trova un uomo mezzo morto per strada e lo accoglie a casa sua. L'uomo le appare subito strano e così infatti è. Egli non può avere contatti fisici e non ha freddo,anzi sembra a suo agio nella stagione rigida,al contrario di qualsiasi altro essere umano. 
Un piccolo segreto,questo è tutto ciò che porta con sè. Un segreto che riguarda l'infanzia di Clara,e che le stravolgerà la vita in pochi giorni. 
Clara aveva dimentica,ma lui non si era mai dimenticato di lei. Lei era l'unica speranza che le restava,lei che aveva deciso di eliminarlo dalle sue memorie,perchè la sua assenza era troppo dolorosa,lei che adesso voleva salvarlo,ma il tempo a sua disposizione non era abbastanza.
Una breve storia che mi ha toccato il cuore e che ho letto in un'ora. Una scrittura scorrevole e ben curata. 
Insomma,Valentina C. Brin ci ha regalato una bellissima novella sull'amore impossibile,sulla voglia di salvare coloro che amiamo,nonostante sia al di fuori della nostra volontà. 
48 pagine di ottima storia,e soprattutto ben scritta. 
Forse la recensione su Amazon aveva ragione,la storia non ha nè capo e nè coda,ma ha un suo perchè e a me è piaciuta,e non capita spesso che qualcosa mi piaccia,sono molto esigente in fatto di romanzi.
Quindi,se volete una storia leggera da consumare in una fredda serata di Gennaio con una bella coperta sulle gambe ed un tè caldo da sorseggiare tra una pagina e l'altra,questo è ciò che state cercando!

Cosa ne pensate? Lo avete letto? Fatemelo sapere nei commenti!
Al prossimo post,
Nali <3

1 commento:

  1. bellissima copertina e bellissima recensione. basta acquistarlo rinunciando ad un caffè *^*

    RispondiElimina

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!