venerdì 22 aprile 2016

Recensione "Il sentiero smarrito" di Amélie Fléchais

Sto cercando di sistemare il Blog,scaricare il programma per sistemarlo, cercando di scrivere questa recensione e nel frattempo,cercando di scrivere il prossimo numeri di Ciak si gira,il tutto mentre penso al video che avrei già dovuto registrare e ascoltando musica Random.
Non so ancora quando questo post andrà online,ma se oggi è giovedì o venerdì,non conta molto.
Quel che conta è che oggi vi propongo la recensione de Il sentiero smarrito di Amélie Fléchais edito da Tunuè (al prezzo di 16.90 euro per la versione cartacea).


Il campo invernale ha organizzato una grande caccia al tesoro e i nostri ragazzini sono sicuri di vincere. Così mister so-tutto-io, il suo fratellino che si immagina di essere un robot e il loro amico figlio di un cacciatore si addentrano nella foresta muniti di cartina e prendono una scorciatoia convinti di arrivare primi, per scoprire in breve che... si sono persi! Per i tre è l'inizio di un viaggio magico in un luogo abitato da creature fantastiche: cervi giganti, volpi in bicicletta, orchi con i rami e fate dalle intenzioni ambigue. 
I magnifici disegni di Amélie Fléchais, che uniscono influenze europee e giapponesi, ci accompagnano nel cuore di una vera e propria fantasmagoria in grado di lasciarci completamente stupefatti.

In questa Graphich novel,ambientata in uno strano bosco, abbiamo tre protagonisti di cui non sappiamo niente,neanche il nome. Sappiamo solo che stanno partecipando ad una caccia al tesoro e che,per arrivare prima, il so-tutto-io del gruppo,ha proposto di seguire un percorso alternativo che li ha condotti sino al centro del bosco,dove vivono strane creature.

Prima di introdurci alla storia dei tre ragazzi,vi è una leggenda,che funge da introduzione e ci spiega che il bosco ha dei poteri. L'introduzione parla appunto del bosco,attraverso la leggenda di due sposi che,dopo il loro matrimonio,si erano rifugiati in un bosco in una casa un pò strana. Infatti,ogni notte la donna sentiva dei rumori provenienti dal bosco,che stranamente suo marito non sentiva. La donna stanca ormai di questa cosa e accecata dalla rabbia fugge...ma il bosco le riserva un brutta sorpresa.

Il fumetto alterna vignette a colori e vignette in bianco e nero. Personalmente ho apprezzato molto di più le vignette a colori,in quanto i disegni risultavano più chiari e definiti,rispetto ai disegni in bianco e nero,che mi sembravano un ammasso di linee,soprattutto nelle vignette in cui vi era rappresentato il bosco. Nonostante ciò i disegni mi sono sembrati davvero belli,ed i tratti di quelli a colori davvero puliti.

Grazie alla Tunuè per la copia <3

Nonostante i disegni mi siano piaciuti,non posso dire la stessa cosa della storia,che mi è sembrato non avesse un senso...
Ora,io non so se ci sarà un ulteriore volume o altro,ma la storia raccontata non ha nè capo nè coda.
Inizia con questi tre ragazzi che si perdono nel bosco ed incontrano queste creature,apparentemente in conflitto tra loro per il potere del bosco. Si fa rifermento ad avvenimenti e personaggi mai visti nel fumetto,cui non si sa niente, e poi nient'altro. Il fumetto finisce così...senza spiegazioni,senza niente. 
Forse sono troppo abituata a leggere storie più complete,anche nei fumetti,e quindi questa storia mi è sembrata parecchio strana,cosa che non era mai successa con altre Graphich novel...Non so. 
Un'altra cosa che ho trovata strana è stato il fatto che non vi è una spiegazione al fatto che il fratellino del so-tutto-io abbia degli atteggiamenti abbastanza strani,condizionati dalla sua fervida immaginazione. 

Nel complesso il fumetto è accettabile,non l'ho adorato,ma neanche disprezzato. Avevo grandi aspettative,che però non sono state accontentate,quindi direi che sono rimasta delusa da questa Graphich novel,dalla quale mi aspettavo qualcosa di più.
Certo,questo è solo il mio umile parere,e a voi potrebbe piacere,quindi se vi ispira la trama e/o avete letto qualche estratto e vi piace,leggetela.

Per oggi è tutto con questa recensione! Cosa ne pensate? Lo avete letto? Lo leggerete? Fatemelo sapere nei commenti!
Al prossimo post,
Nali <3



Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!