giovedì 14 aprile 2016

Recensione "Ovunque con te" di Katie McGarry

Il Giovedì è quel giorno della settima nel quale voglio abbandonare tutto e darmi alla latitanza. Senz contare che vorrei andare in letargo e non svegliarmi per i prossimi 2 mesi.
E' proprio in questi giorni che i libri mi salvano dallo sconforto (o come direbbero i miei parenti "lo scompido"...) Oggi sono qui per proporvi un romanzo che ho potuto leggere in anteprima (grazie Harper Collins) e di cui non vedo l'ora di parlarvi! Il romanzo di cui vi sto parlando è Ovunque con te primo romanzo della Thunder Road Series di Katie McGarry che esce OGGI in tutte le librerie! 

29558356

Emily ha 17 anni ed è felice della propria vita così com'è. Certo, non può negare di essere curiosa riguardo al suo padre biologico, quello che ha preferito unirsi a un club di motociclisti - il Regno del Terrore - piuttosto che essere genitore. Quando però una timida visita si trasforma in una lunga vacanza estiva tra parenti che non sapeva di avere, una cosa le è chiara: niente è come sembra. Il club, suo padre, e nemmeno Oz, un ragazzo che ti ipnotizza con i suoi occhi blu e che può aiutarla a capire quella vita. Oz desidera una cosa sola: unirsi al Regno del Terrore. Loro sono quelli buoni. Proteggono la gente. Loro sono... una famiglia. Mentre Emily è in città, Oz glielo dimostrerà. Così, quando il padre di lei gli chiede di tenerla al sicuro da una banda rivale con un conto da regolare, per Oz è un sogno che diventa realtà. quello che non sa è che Emily potrebbe infrangerlo, quel sogno.

"Emily arrossisce ed è troppo bella,al punto che sono costretto a distogliere lo sguardo. E' troppo facile con lei perdersi dentro...dentro la conversazione,dentro quei suoi stramaledetti occhi,nella sua bellezza e nella sua sensualità delicata. Ma perdersi dentro Emily non è una soluzione concepibile." 

Mettendo da parte la favolosa Cover (complimenti Harper Collins,hai colpito ancora),vi voglio parlare di questo romanzo che ho appena finito di leggere (e con appena intendo ieri notte...a mezzanotte passata...).

Ci troviamo in Florida,dove la nostra avventura inizia con una Emily, una diciassettenne cresciuta sotto una campana di vetro, parecchio arrabbiata e costretta a partire per il Kentuchy, patria di sua madre e del suo vero padre,Eli.
Emily ha conosciuto Eli solamente all'età di 9 anni e di lì in poi l'ho ha visto solo una volta l'anno,per otto anni. Suo padre non è il solito padre. Non porta sua figlia a giocare al parco. Non l'ha cresciuta, Non l'ha vista crescere e raggiungere i suoi piccoli e grandi obbiettivi. Suo padre fa parte di un Club di Motociclisti chiamato Reign of Terror e sua madre ha fatto tutto ciò che le era possibile per tenere Emily lontana da lui. 
Ma ora non più. Una notizia stravolge Meg,sua madre,ed Emily si trova su un aereo diretto alla piccola cittadini di Snowflakes (che a me ricordava quelle piccole cittadine che a Natale si riempiono di luci,ma non è così...). 
Incastrata lì a causa di un ipotetico pericolo,Emily si ritrova a passare più tempo di quanto lei abbia mai voluto con suo padre biologico,Eli, sua nonna e soprattutto Oz.
E qui arriviamo al punto in cui il mio cuore è andato a farsi benedire ed io sono arrivata a sclerare e leggere 200 pagine in 1 ora,sino a notte più che inoltrata. 
Oz vorrebbe entrare a far parte del Club. E' tutto ciò che ha sempre voluto. Si è preparato tutta la sua vita per questo. Ma con l'arrivo di Emily tutto è cambiato e lui si ritrova a dover fare da babysitter alla figlia dell'uomo che potrebbe ammetterlo al Club o escluderlo da esso. 
Ma la chimica tra i due induce Oz a compiere azioni di cui potrebbe pentirsi. 
Non può neanche pensare ad Emily nel modo in cui pensa a lei. 
Non può starle vicino nel modo in cui lui  vorrebbe. 
Non può semplicemente. 
Ma tutto ciò che fa è andare contro a tutto e tutti.
Emily è una forza della natura e lui non può starle lontano. 
Emily è una mina vagante.
Emily è in pericolo e tutto ciò a cui lui riesce a pensare e che farebbe di tutto per lei,anche dare la sua vita per difenderla. Ed è proprio qui che inizia a capire quanto Emily sia entrata nel suo cuore. 
Ma tutto va in frantumi.
Grazie alla Harper Collins per la copia omaggio e
per la fiducia *-*
Mi sono innamorata della McGarry con il suo primo romanzo, Oltre i limiti. Mi sono innamorata di nuovo di lei con questo romanzo. 
Attendevo la serie in Italia da tantissimo e quando ho saputo che l'avrebbero pubblicata a breve  non stavo più nella pelle. 
La McGarry ha la capacità di creare storie che mi stravolgono,che mi fanno innamorare, che mi fanno piangere,ridere,insomma io dei suoi libri non posso fare a meno. 
Con Ovunque con te ho riso,ho pianto e mi sono innamorata più e più volte di Oz. 
Non so per quale strano motivo,ma i personaggi maschili dei libri di questa autrice vanno subito a finire nella lista delle mie "Crush delle quali non ti libererai facilmente".
Lo stile di scrittura dell'autrice è semplice,ma efficace. Gli occhi sfrecciavano tra le pagine smaniosi di continuare a scoprire,di continuare a leggere e di continuare ad innamorarmi di Oz. 
La McGarry è una delle poche autrice YA,che riesce a farmi emozionare da inizio alla fine. Per questo dovreste leggere i suoi romanzi,che io vi consiglio vivamente. Le sue storie non sono scontate ed affrontano problematiche attuali. Temi come la malattia,ma anche i traumi, la solitudine e la separazione dalla propria famiglia. I suoi personaggi sono eccezionali. Fragili ma forti allo stesso tempo. In questo romanzo l'autrice ha voluto trattare un tema che molti hanno preso in considerazione nei propri romanzi,ma lo ha fatto in maniera eccezionale,senza banalizzarlo,senza cadere nei clichè che ormai gli YA ci ripropongono un giorno si e l'altro pure. Quindi, vi consiglio vivamente di correre (ed intendo proprio di correre. Se volete potete andare in motocicletta,ma l'importante è affrettarsi) in libreria per acquistare questo romanzo,se non lo avete ancora fatto. 
Vi innamorerete del Reign of Terror e diverrete anche voi delle Terror Gypsy come me!
Concludo la recensione con una brevissima lettera all'autrice:

"Grazie Katie.
Grazie perchè dopo aver letto i tuoi romanzi
i miei standard per il ragazzo perfetto si sono elevati
e le voci da spuntare sono aumentate.
Adesso a parte bello e muscoloso,con cervello, si sono aggiunti
dolce,stronzo ed anche membro del Reign of Terror.
Grazie Katie,perchè mi hai regalato una nuova ossessione,Oz."

E con questo concludo la recensione che spero vi sia piaciuta! Vi invito a commentare ed a lasciarmi i vostri pareri e/o recensioni!
Al prossimo post,
Nali <3

P.s. il giubbotto me lo ha regalato Oz quando sono diventata la sua ragazza. 

2 commenti:

  1. Bellissima recensione tesoro!! Si vede che ti è piaciuto e ti posso capire benissimo dato che anch'io l'ho adorato alla follia! Brava brava! Un bacione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! <3
      E' davvero un bel romanzo,non vedo l'ora di leggere il seguito! *-*

      Elimina

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!