lunedì 9 maggio 2016

Recensione "La città di sabbia" di Laini Taylor

Io stavo cercando di scrivere la recensione,ma una certa persona mi ha interrotta... Ora sono qui con Love me like you delle Little Mix in sottofondo,per scrivere,finalmente,la recensione di La città di sabbia di Laini Taylor edito dalla LainYA, nuova sezione della Fazi Editore (edito al prezzo di 14.50 euro per la versione cartacea e di 5.99 euro per la versione digitale).




Oltre i confini della Terra, in un luogo effimero e invisibile, due giovani creature, un guerriero serafino e una chimera si sono incontrati e tra di loro è nato un amore impossibile. Le loro due razze infatti, nemiche da secoli, sono in guerra, e tentano di distruggersi a vicenda in una spirale di vendette e sacrifici. I due ragazzi però hanno un sogno, portare la pace e la serenità tra i loro due popoli e vivere il loro amore senza l’ombra del pericolo e della segretezza. Ma il destino non sarà misericordioso per questi due amanti sfortunati, che verranno scoperti e condannati a morte. Akiva riuscirà a fuggire e mettersi in salvo, mentre Karou verrà giustiziata, ma grazie al suo padre adottivo, un resuscitatore, la sua anima verrà trasmigrata in un corpo umano. Ma Karou non potrà per sempre nascondersi dalla sua vera identità e quando scoprirà tutto sul suo passato sarà anche il momento di ritrovare Akiva e continuare ciò che avevano iniziato insieme. Riusciranno a costruire un dialogo di pace tra i due nemici e scongiurare un conflitto che potrebbe distruggere le loro vite e il loro mondo?


"Voi,voi due,avete avuto la capacità di non odiare. Il coraggio di amare."

Karou è tornata ed il mio cuore si sta' struggendo per il finale di questo romanzo...
Non potevo aspettare di finire gli altri romanzi in lettura (nonostante io sia abbastanza indietro con i post) per leggere questo romanzo,che sapevo mi avrebbe distrutto come non aveva fatto il primo...

Karou è tornata ad Eretz,ma quello che vi troverà non è altro che distruzione. Akiva nel frattempo continua la sua vita nella Legione degli Illegittimi,tramando alle spalle di suo "padre",ma subirà un duro colpo,quando scoprirà cosa sta succedendo alle sue spalle. 

Non posso dirvi altro,anche perchè con quelle poche righe che ho scritto rischio anche di farvi spoiler,quindi non mi dilungherò troppo con la trama ed andrò,invece,a darvi le mie opinioni sul romanzo.

All'inizio ho avuto un'ansia immensa per quello che sarebbe potuto succedere. Avevo paura per Karou,avevo paura per Akiva,non riuscivo a capire cosa stesse succedendo. 
La Taylor ha una capacità innata nel mettermi ansia,e penso che questo sia un suo grande talento,perchè lascia con il fiato sospeso regalando piccoli sprazzi degli avvenimenti,utili soltanto a fare congetture che mi hanno spezzato il cuore. 
L'alone di mistero che la Taylor riesce a mantenere per tutta la durata del romanzo o,per lo meno,durante i capitoli, mi ha spinta a voler leggere di più,sempre di più,sino a quando non mi sono ritrovata con l'ultima pagina del romanzo in mano ancora smaniosa di sapere. 

Grazie mille alla Fazi Editore per la copia cartacea <3

La Taylor ci lascia con una grossa domanda,che aleggia nelle ultime pagine del romanzo Cosa succederà? 
Ebbene,io non lo so,ma non vedo l'ora di scoprirlo. 
La cosa che più non mi è piaciuta del romanzo,che poi è anche stata la cosa che anche Karou ha disprezzato per tutto il romanzo, è stato Thiago. Io ne ho odiati di personaggi dei romanzi,ma questo qui è davvero un viscidone insopportabile,un stronzo direi (concedetemi il latinismo). L'altro personaggio che non ho potuto sostenere era Ten,insomma cara mia non sei nessuno,quindi non venire a comandare in casa mia!
Ho amato,invece, Ziri e Liraz,due personaggi avversi,ma che mi hanno lasciato qualcosa. Il primo così disponibile,così gentile, così giovane,ma anche così saggio e coraggioso. E la seconda,così forte,ma anche così debole... La sua corazza l'ha protetta per tutto questo tempo,ma una volta smantellata,è rimasta inerme e così...umana,più umana di quanto avrebbe mai potuto essere. 

La Taylor mi aveva sbalordito con il suo primo romanzo,ma con Città di Sabbia mi ha letteralmente lasciata senza parole. Lo stile di scrittura scorrevole,la storia originale e ben organizzata così da far combaciare ogni tassello al proprio post,e per finire il tocco finale,i personaggi,ognuno dei quale ci racconta la sua storia,ci racconta i suoi sentimenti, le ragioni del suo essere,tutti così perfettamente delineati che a volte mi è sembrato di trovarmi lì con loro,tra il sangue e le macerie. 

Sicuramente uno dei migliori Fantasy che io abbia mai letto,ed è per questo che ve lo consiglio vivamente,con il cuore ancora in lacrime per l'epilogo,che pur non essendo l'epilogo finale,mi ha spezzato il cuore...

Bene,adesso vado a chiudermi nella mia caverna Kirin fino a giugno,se qualcuno ha bisogno di me sapete dove trovarmi...

Cosa ne pensate? Lo avete letto? Fatemelo sapere nei commenti!
Al prossimo post,
Nali <3



2 commenti:

  1. Ho AMATO questo libro e concordo: Thiago e Ten sarebbero da estinguere!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già!

      SPOILER




      Che poi tanto a loro ci pensa Karou ;)

      Elimina

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!