giovedì 8 settembre 2016

Recensione "Tentare di non amarti" di Amabile Giusti

Buon giovedì a tutti! Oggi iniziamo la giornata con una chiacchiera a proposito di un romanzo di cui mi sono innamorata. Sto parlando di Tentare di non amarti di Amabile Giusti edito da Amazon Publishing (al prezzo di 9.99 euro per la versione cartacea e di 4.99 euro per la versione digitale - potete acquistarlo qui ).

27884353

Penelope ha ventidue anni ed è una ragazza romantica e coraggiosa con una ciocca di capelli rosa e le unghie decorate con disegni bizzarri. Orfana, vive con la nonna malata nella misera periferia di una città americana e ha rinunciato al college per starle vicina. Di notte prepara cocktail in un locale e di giorno lavora in biblioteca. Aspetta l'amore da sempre, quello con la A maiuscola. Un giorno Marcus, il nuovo vicino, entra nella vita di Penny come un ciclone. E' tutt'altro che l'eroe sognato: ha venticinque anni, è rude, coperto di tatuaggi, ha gli occhi grigio ghiaccio e un piglio minaccioso. E' in libertà vigilata e fa il buttafuori in un club. Tra i due nasce subito ostilità e sospetto ma, conoscendosi meglio, scopriranno di avere entrambi un passato doloroso e violento, ricordi da cancellare e segreti da nascondere.
Una storia d'amore e rinascita, dolce e sensuale, tragica e catartica. L'incontro di due anime profondamente diverse darà vita a un amore che guarirà il dolore e l'odio del passato.
 


"Per lui era così,per lui la vita era una lotta e l'amore un'arma. Stare insieme contro qualcosa, e non insieme e basta. "

Come ben sapete, non so mai come cominciare, quindi oggi vi dirò soltanto, ho amato Marcus e questo romanzo sin dalla prima riga, quindi già da questo dovreste cliccare sul link d'acquisto e prenderlo, se non lo avete già fatto! 
Comunque, il romanzo ci racconta di Penny, una ventiduenne un pò sfigata (grazie Amabile perchè non ci hai regalato un'altra tipa figa con cui farci pippe mentali perchè crede di essere un cesso!), che vive con sua nonna Barbie e conduce una vita abbastanza ordinaria, se non fosse per Grant, il suo stalker personale, che la perseguita da settimane e che la fa correre nel suo portone buio, anche se lei odia il buio, ne è terrorizzata. Ma al buio ad "inseguirla" non c'è Grant, ma Marcus, un omaccione di due metri, muscoloso e rozzo. 
Marcus non le interessa e lei non interessa a lui, ma allora cos'è la strana attrazione che Penny prova nei suoi confronti e che lui, di nascosto, sembra ricambiare? 
Questo è tutto ciò che posso raccontarvi sulla loro storia,che detta così sembra una cosa come le altre, ma posso assicurarvi che niente in questo romanzo è stereotipato o un clichè, o quasi, insomma mica tutto può essere perfetto. 

Comunque, ho aspettato mesi per leggere questo romanzo, e ora che ne ho avuto l'occasione l'ho letteralmente divorato in una giornata e mezza, senza sosta, senza fermarmi un attimo, dimenticandomi persino di dove aggiornare il blog! (Che poi questa cosa la faccio spesso, ma voi non fateci caso ahahaha).
Comunque, lo stile dell'autrice mi ha coinvolta sin dal primo instante e non ho saputo resistere alla lettura di questo romanzo, nonostante avessi altri 20 romanzi da leggere e che mi guardano minacciosamente! 

Grazie alla Amazon Publishing per la copia del romanzo <3

Come dicevo, lo stile mi è piaciuto per la sua semplicità, ma anche per la sua complessità, lo so che sembra un ossimoro, ma è proprio così. Lo stile cambia a seconda del personaggio, come è giusto che sia, e si adatta alla personalità dei personaggi che ci racconta la loro storia. Penny, che è una ragazza molto sveglia, nonostante non abbia studiato più di tanto, ha modi di esprimersi molto diversi, e molto meno rozzi, rispetto a quelli di Marcus o di Francisca e questo mi è piaciuto moltissimo, pultroppo non posso dire lo stesso di Francisca...(scusate, ma io non la sopporto, comunque vedremo se con il secondo romanzo mi ricrederò...)

Tentare di non amarti è un romanzo profondo, che racconta di ragazzi che non hanno avuto altro che schifo nella loro vita, che non conoscono altro se non il marcio nel quale sono cresciuti, ci parla di amore, di sacrificio, di famiglia e di libertà, e lo fa con una scorrevolezza che ci spinge a leggere sempre di più, sino alla fine, lo fa con un tono brusco che si alterna a toni dolci. 

Io personalmente ho amato questo romanzo e voglio consigliarlo vivamente a tutti voi, perchè è un romanzo diverso, è un romanzo senza clichè, che non cade nel banale, nonostante poi la fine è quelld i un romance, ma comunque è una storia che ci insegna tanto e che tutti dovrebbero leggere, soprattutto quelle che, come me, sognano un amore grande o che, sempre come me, forse lo hanno già trovato. 
Quindi, leggetelo e innamoratevi anche voi di questa storia che mi ha fatta piangere, ridere e disperare tutto nello stesso pomeriggio, ma che mi ha insegnato a non giudicare, a fidarmi del prossimo e a credere che tutto sia possibile, anche se la vita ci regala solo cose marce. 

Spero al recensione vi sia piaciuta! Lo avete letto? Lo leggerete? Anche voi aspettate, come me, il seguito? Fatemelo sapere nei commenti!
Al prossimo post,
Nali <3

4 commenti:

  1. Ho già letto recensioni super entusiaste, devo solo comprarlo e leggerlo *^* quindi ad ogni volume cambiano i protagonisti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una duologia, per quanto ne so io, e il primo volume, cioè questo, è dedicato a Penny e Marcus, mentre il secondo a Francisca e Byron, ma le storie sono consecutive quindi bisogna leggerle inoltre,altrimenti si rischiano spoiler!

      Elimina
  2. Non ho ancora letto nulla di questa scrittrice ma sai che forse inizio proprio da questo libro? *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovresti proprio, questo romanzo è eccezionale! *-*

      Elimina

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!