lunedì 2 gennaio 2017

Recensione "Flower" di Elizabeth Craft e Shea Olsen

Buongiorno a tutti e bentornati lettori e lettrici, oggi voglio parlarvi, dopo una lunghissima pausa, di un romanzo che esce proprio oggi in tutte le librerie, sto parlando di Flower di Elizabeth Craft e Shea Olsen, edito Newton Compton (al prezzo di 9.90 euro per la versione cartacea e di 4.99 euro per la versione digitale - puoi acquistarlo QUI e QUI).

33538324

Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa a posto: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi. È molto concentrata e non ammette distrazioni, non esce di sera e non accetta inviti dai ragazzi. È ossessionata dal pensiero della madre e della sorella che pensa abbiano sprecato le loro vite alla continua rincorsa dell'amore e del sesso. Charlotte ha promesso a se stessa che non farà la loro fine, non perderà di vista i propri obiettivi per colpa dei ragazzi, per questo studia con estrema dedizione con l'obiettivo di essere ammessa a Stanford. Fino a che, un giorno, nel negozio entra un cliente strano, ombroso ma gentile, un tipo affascinante ed esigente e, all'apparenza, molto ricco. Charlotte fa quell'ultima vendita e all'ora di chiusura torna a casa sicura di non rivederlo mai più... Ma la mattina dopo le viene recapitato un mazzo di fiori bellissimi e costosissimi e scopre che il misterioso cliente si chiama Tate ed è la più famosa pop star del pianeta... e anche se tutto ciò che rappresenta quel ragazzo è distante anni luce dalla vita di Charlotte, la scintilla è scoccata e ora sarà difficile tornare indietro...


"L'amore ti può distruggere, può portarti via tutto."

Premettendo che non ricordo più come si faccia a scrivere una recensione e che mi senta pigra come un bradipo durante il letargo, vi annuncio che con questo romanzo potrei essere poco gentile!
Iniziamo dalla trama e poi passiamo a ciò che mi è e non mi è piaciuto...
La storia è quella di Charlotte, una diciottenne al suo ultimo anno di liceo a Los Angeles che non ha una vita sociale, a parte il suo migliore amico Carlos, alla quale interessa solo lo studio, il lavoro presso un negozio di fiori e un tirocinio in un laboratorio che le permetterà di entrare a Stanford e, in seguito, a scuola di medicina.
Charlotte fa tutto questo perchè lo ha promesso a sè stessa a seguito della morte della madre, una donna che si era persa dietro un milione di ragazzi e che aveva perso la vita a causa di questo.Tutte le donne della sua famiglia si sono lasciate trascinare dall'amore e sono rimaste incinte troppo presto, mandando all'aria il loro futuro. 
Charlotte non ha mai voluto seguire le orme di sua nonna, sua madre e di sua sorella, per questo ha scelto di organizzare un percorso e di non avere una vita all'infuori dello studio e del lavoro.
Tutto cambia quando Charlotte incontra Tate, un ragazzo apparentemente normale che con poche parole le farà perdere la testa...

Il romanzo è scritto relativamente bene, infatti, da questo punto di vista non ho niente da obbiettare, è molto scorrevole e scritto bene e anche la traduzione non mi è dispiaciuta!

Grazie alla Newton per la copia! <3
Quello che veramente non mi è piaciuto è stata la prima parte del romanzo, diciamo approssimativamente le prime 100 pagine, questo perchè mi sembravano un pò troppo scontate,piene di clichè e,a volte,con riferimenti (molto più casti) a 50 Sfumature, nonostante la storia sia molto diversa.
La seconda parte, invece mi è piaciuta moltissimo e, nel complesso, il romanzo è stata una bella lettura che,se amate le storie d'amore con qualche clichè,ma con finali non troppo scontati, fa per voi!
I personaggi,inoltre,mi sono molto piaciuti,soprattutto Charlotte che non è un personaggio che rimane sempre uguale, come Carlos o Mia, ma è un personaggio che cambia e cresce durante la narrazione, un personaggio che capisce qual è il suo post e quali sono i suoi desideri. Charlotte mi è piaciuto moltissimo, soprattutto negli ultimi capitoli perchè dimostra di non aver bisogno di un uomo per essere felice, che anche senza l'amore si può avere la felicità e si possono inseguire i propri sogni!

A mio parere questo è un romanzo che ci parla di crescita, un romanzo che sarebbe perfetto per tutte le ragazze più giovani che non sanno bene come affrontare il periodo più difficile e bello della vita, un periodo pieno di cambiamenti e di scelte importanti.

Cosa ne pensate? Lo leggerete?
Al prossimo post,
Nali <3

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!